Archivio per febbraio, 2010

 
"…ma cosa è successo?"
"…. ma mi sono perso qualcosa?"
"…cosa?"
"….ora racconta!"
"…. auguri e figli maschi!"…
"…tu ci devi delle spiegazioni"
 
 
Sono le frasi ke hanno tartassato le mie orekkie ieri….
Gente ke persino mi ha telefonato per sapere cosa è successo….
Gente ke ad un funerale mi dice "bhe racconta!"
Le mie alieve sedute a terra a dire "maestro racconta!"
Gli amici ke mandavano sms….
La mia insegnante di danza offesa "non mi racconti mai nulla!andiamo a cena insieme e mi racconti!"
Frasi del passato ke suonavano nella mia stanza…quasi come delle condanne….
…. ed io….
"raga….. no comment!"
Non voglio dare più giustificazioni…. chiarimenti…e nient’altro…..
…. so solo ke la vita è una….
….ke a guardare il mondo girare non serve nulla…. ke "ki va a roma perde la poltrona"….e poi soprattutto ke "carpe diem" significa mangiare con ferocia ogni secondo della nostra vita….. ed io vivo così….
….. cercando di rubare ogni secondo al tempo….
…. le favole a volte iniziano così…..
…. senza un perkè, un come, un quando e un dove….
….cadono dal cielo…..
…. e un pensiero però lo ammetto va li…. con il bene stare di tutti, va lì, per forza, perkè non sono nè cattivo, nè superficiale e non cancello mai ciò ke è stato prima …. perkè lo sento, il suo giudizio….. pesante come poke volte nella mia vita…..però cosi come mi hai detto ke la vita va avanti…. ke dovevo voltare pagina…. e ora provo davvero a farlo…
…. spero ke anke tu faccia lo stesso con la stessa forza con la quale hai kiuso la vekkia favola….
…. ora, ognuno va sulla sua strada….
…. io la mia l’ho già iniziata….nuova…. strana… e non so dove mi porterà….
…. auguro tutto il bene a te, xke te lo meriti….
…e mi auguro di non commettere mai più i miei errori…. di non rovinare più la poesia…..
…di essere migliore…..
…. di poter vivere in modo sereno e felice….
 
 
…. e con qst…. la vita cambia….
…tutto all’improvviso….
 
 

 By Mino il Ballerino
"al bivio devi sapere dove andare!"
 
 
 
  
 
Annunci

puzzle…

Pubblicato: febbraio 24, 2010 in Di Tutto e di Più
 
…. ho comprato un puzzle….
….ora inizio a mettere tassello dopo tassello….
…vediamo ke cosa ne esce…..
…. l’immagine della scatola sembra molto bella….
ci riuscirò a finirlo?
 
 
 
 
 
 
by Mino il ballerino
 
Ke questa stanza fosse strana l’avevo percepito appena mi sono trasferito….
Già la sua collocazione, cioè davanti alla finestra di un mio condomino mi puzzava: tanto ke ogni volta ke ci facciamo la doccia e ci vestiamo in stanza, è come se assistessimo allo streap teas reciproco…. e la mia coinqui ke mi ripete "Minoooo, abbassa la tapparella ke si vede tutto!!! Anke qnd sei nudo!!!" (però nessuno mai si è lamentato…)….
Poi è la stanza più piccola  ed io sono quello ke ha più cose in casa….. tanto ke a volte la mia stanza sembra uno scaffale gigantesco dove si appoggiano le cose…. il letto diventa il livello più basso, la scrivania a volte non si vede piu…. l’armadio invisibile… il tutto diventa un "grande insieme  di cose ke si appoggiano l’una all’altra"… come un domino…. ihihihi….
Non parliamo del letto….. sarà stato il letto del Gobbo di Notre Dame, tutto storto, con la gobba…ma ce sacciu iu…. ke skifo….e nonostante io vada di notte per il quartiere a rubare le mega stekke dio legno da mettere sopra la rete… sto letto, ke avrà quindi 10 kg di legna sotto, è cmq storto…. e come ha detto mia madre domenica "ci sà cè cumbinu sopra a cuddu liettu!!! " (kissà ke combini su quel letto!) io mi sono messo a ridere e le ho detto in modo molto malizioso "mamma ci ballo!!!!" e lei : "eh…… ci sà quale ballu!!!!"(kissà quale ballo")..  e li solo il silenzio dell’imbarazzo!
Vabbè fatto sta ke oltre ai rumori strani notturni…. alle saracinesche dei garage in pena notte ke si aprono….. al gatto ke salta sulla mia finestra….in qst stanza le cose SPARISCONO!
Tipo stamattina.
Mi lavo, canto mentre mi vesto (Sanremo è ancora in casa), mi faccio vedere nudo quindi, mi pettino e poi mi dico "oggi voglio uscire con il cppello!"…. Cappello ke sempre stamattina avevo appoggiato (come potete notare la parola appoggiare è essenziale per descrivere la mia stanza) sulla sedia….. vado alla ricerca della sedia…. la trovo….. e il cappello???? non c’è!
Ok, cerchiamo altrove…. sotto il letto (dove finalmente ho ritrovato le ciabatte leopardate)…. nel borsone (ke è molto peggio della mia stanza)…. sulla scrivania…. sotto la scrivania…. in bagno…. nel magazzino…. nada! Non lo trovo….
Giro per casa…. poi di nuovo nella mia stanza…fatto sta ke dopo un’ora, io, il cappello, non l’ho trovato!
Ora la mia stanza è m2x2…… quindi….. se sputi a terra si vede…. (se il paviento fosse pulito ancora di più)…
…..e mi kiedo: Dove sta il cappello?????????????
Non è la prima volta ke le cose le perdo….
Emblematico fu il caso del termometro… appena usato…. appoggiato, e sottolineo appoggiato, sul comodino, sparì nel nulla… come se fosse stato rapito dagli alieni…..
E di altri casi ne avrei tanto da aprire fascicoli per i casi "Top secret….
Cmq…. concludo…. io, il cappello non l’ho trovto più… dove è??????????????????????
 
 
Qst stanza come Parnormal Activity!
 

 quella sono io…. sconvolto dalle cose ke perdo….
by Mino il ballerino
 

Alla finestra

 

 

 

 

 

Chiara e suo nonno erano tutte e due affacciati alla finestra.

Stava piovendo tantissimo.

Le ore non passavano mai.

Il nonno arrabbiato e stufo, si lamentava continuamente per il mal tempo che rovinava gli impegni quotidiani già prefissati.

Al contrario la bambina sorrideva e guardava incuriosita le nuvole.

Allora il nonno, stupito dalla reazione della nipotina, si voltò verso di lei e le disse:  “ma come mai sei così felice? Come può renderti così allegra questa triste pioggia? Non vedi che il cielo piange?”.

La bambina, con la sua dolce e infantile spensieratezza, rispose:

“Nonno, ma perché devo essere triste? Perché questo cielo dovrebbe far piangere anche me? In fondo, nonno, pensaci su. Dietro le nuvole comunque c’è il sole. Prima o poi uscirà di nuovo.”

 

Di Mino Bianco

 

 

 

Nonostante la pioggia sono allegro! Sono vari giorni ke sto allegro senza sapere il perkè….
Forse è la voglia di vivere, di ricominciare, di fare tante cose….
Forse è stato il sole degli ultimi tre giorni….
Forse è l’arrivo della primavera….
Non lo so. ma sono ottimista allegro….
Su face spesso mi kiedono "ma come mai tutta qst allegria?"
N O N L O S O 😀
Ho capito anke ke piangersi addosso con tutti i se e i ma della vita non serve a nulla.
Se qualcosa non l’abbiamo fra le mani significa ke non è necessaria, ke non è indispensabile, ke non ci vieta di essere vivi…..altrimenti la cercheremmo el’avremmo stretta stretta….oppure verrebbe lei da noi….
Quindi se le mie mani sono vuote è perkè le devo ancora riempire…..
E allora ragazzi ottimismo, sorridiamo e viva la vitaaaaaaaaaaa…….
Nessuno può colorare di grigio l’arcobaleno! Nesuno!
E come dice questa canzone ke ho postato "…ogni cosa ha il suo tempo!"………… e allora aspettiamo…..
Chi ci mette fretta?
Chi ci dice di correre?
Chi ci cronometra?
Nessuno…..
Amici, vi auguro quello ke sto vivendo io…. la bella spensieratezza del dubbio e dell’incerto…..
Io sto bene…..
E non ho paura della pioggia…. tanto dietro la nuvola ci sarà il sole! E uscirà…… e sarà primavera…. la nostra primavera!
 
 
by Mino il ballerino!
"sorridi con me" 

 

 

                                        

 

 

 

 

 

Il cielo era scuro.

Il freddo si era impadronito del mondo.

Pioveva. Da molti giorni, forse anche troppi.

Tutta le gente era rinchiusa nelle proprie case, affacciata alla finestra a guardare quelle nuvole grigie che piangevano continuamente. Tutti speravano nel ritorno del caldo sole, che da troppo tempo non riscaldava e illuminava più le strade del paese.

Il Sole a sua volta, era prigioniero delle nuvole, sconsolato e preso dal senso di fallimento perché non vedeva più la sua terra, la sua gente, il suo mondo tanto amato.

Le piccole gocce di pioggia, al vedere tutto questo, erano molto tristi.

Non volevano essere causa del dispiacere della gente.

Non volevano essere i custodi della prigione del Sole.

Non volevano rovinare l’umore dei bambini, che costretti a rimanere in casa, vivevano la loro quotidianità in compagnia della noia e della solitudine.

Le gocce erano fin troppo sconsolate nel vedere tutti quei occhi così malinconici alle finestre.

Per questo decisero che dovevano cambiare quella situazione; che avrebbero dovuto provare a  ridare la felicità a tutte quelle persone, a discapito anche del loro essere.

E così gridando, chiamarono per primo il vento affinché, con un suo sospiro anche debole, potesse liberare di poco il cielo.

Poi con tanta forza gridarono il nome del Sole, affinché si rendesse pronto per illuminare di nuovo la  sua terra.

E poi si riunirono… tutte insieme in un punto…. Proprio dove il vento incominciò a soffiare, dove le nuvole antipatiche furono costrette a spostarsi, e dove finalmente  il Sole riuscì, con la sua calda e forte luce, a farsi vedere….

Finalmente smise di piovere.

E quando i primi raggi del Sole scesero dal cielo, accade un prodigio.

Le piccole gocce si trasformarono e divennero piccoli schizzi di una tavolozza di svariati colori.

Il sole, accarezzandole dolcemente e ringraziandole per il bel gesto compiuto, colorò il loro grigiore.

E la gente, dopo tanto tempo, uscì dalle case, e spostando lo sguardo verso il cielo, notarono la meraviglia di questo ponte di mille colori, e i loro cuori si rallegrarono di una nuova serenità.

 

E l’arcobaleno divenne così il simbolo dell’amore che il Sole provò per queste gocce, per la terra, e per tutti gli uomini. Un ponte tra cielo e terra. Un muro che allontana le nuvole grigie.

Perché anche tu,  piccola goccia di pioggia, puoi smettere di piangere.

Devi solo cercare in te la voglia di cambiare, di spostare le tue nuvole, e di cercare una nuova luce.    

 

 

 

In fondo ci vuole poco a colorare il grigio.

 

  

 

Di Mino Bianco

 

…. e si canta ….

Pubblicato: febbraio 18, 2010 in Di Tutto e di Più
 
 
                              
 
 
 
…. bhe ieri sera ho deciso: "Voglio vedere Sanremo!"….
…. Si, si…. 😀
Io non sono il tipico telespettatore ke snobba il Concorso dicendo "sarà come ogni anno…. canzoni stupide…. conduttore noioso…"
No, no, non sono così….anzi sono invece quello ke se lo vede dall’inizio alla fine, con E Mule accesso (da quest’anno a dire il vero Real Player, mi scarico direttamente i video ke sono più veloci…) per scaricare subito le canzoi ke m piaccono, sono quello ke ha un foglietto avanti per mettere i voti alle canzoni, son quello ke ride qnd la Clerici fa qualke battuta ke forse capisco solo io….  sono quello ke ogni volta  ke arriva Sanremo si sente un cantante! ahahahahaha…..
Bhe, insomma ieri ho visto la Gara Canora della Musica Italiana. esito finale? Molto ma molto carine le canzoni!
Allora Arisa, con la sua falsa stupidità, ha fatto una canzone ke mi piace molto…. semplice, orekkiabile, dolce…. ke a me comunica spensieratezza e buon umore…. e ci sta benissimo……
Noemi, cantante ke ormai io apprezzo da un bel pò, ha fatto una canzone molto ma molto bella… da usare sicuramente nello streching….
Cristikki, simpatico, ma un pò la copia di cose di altri…. questa ironia fatta su Carla Bruni sembra già sentita, però bella la musica….
Malika, sembra ke fa sempre le stesse cose, sembra un canzone del suo cd, però come dico io, le cose belle vengono sempre copiate…. e qst, k mi sembra un bis cmq mi piace…. poi lei, è molto naif…. e va benissimo…..
Irene Grandi non si smentisce mai: come dice il suo cognome è GRANDE! Una canzone ke attendevo e non ha per niente deluso le mie aspettative…. bellissima… belle parole…. da consumare ogni notte…. e poi se nel titolo porta il nome di una stella, la Halley, dico tutto… io ke impazzisco per le stelle….. :))))))) bella, bella e bella!!!!!!! (anzi me l’ascolto)
Marco Mengoni, lo preferivo forse a X factor… cioè è bravissimo, però stà canzone mi ha lasciato un pò….. bhu…..
Scanu…..scanu…. non eri tra i miei preferiti adAmici, ma devo ammettere ke la canzone è molto bella e per niente scontata…. però mi disp, io volevo la nostra Alessandra su quel palco!…. cmq in bocca al Lupo al Sardo ke per adesso è uscito dalla gara….. 🙂
E infine (perkè gli altri cantanti on li ho visti) parlo di una giovane NINA ZILLI: il mio nuovo mito femminile…. una canzone stupenda…. bellissima….musica come piace a me, voce come piace a me, portamento come piace a me….. insomma ME PIACEEEEEE!!!!! Con il suo brano "L’uomo ke amava le donne", dovrebbe gareggiare per il primo posto! Ma è musica molto naif….. quindi….. poverina sarà l’ultima…. ma don’t worry lo compro io il cd…. o al max o scarico… ahahahah…..
 
 
Qst è la mia prima "critica musicale  poco professionale" del Sanremo 2010…..
Aspetto i vostri commenti e opinioni…..
🙂
 
 
ciao by Mino il Ballerino "critico di stà——"
 
   

studentesso universitario!

Pubblicato: febbraio 16, 2010 in Di Tutto e di Più
 
 
 
E finalmente l’esame l’ho fatto….
Stanotte mi corico alle undici…. mi giro e mi rigiro nel letto… nada…. a un certo punto, dopo ke forse mi ero addormentato , mi sveglio, preso al panico cerco la lampada… la faccio cadere… cerco il cellulare, lo faccio cadere.. cerco di orientarmi, stavo per cadere…. mi dico: "caxxo!!! è tardi! devo fare l’esame"…. con uno scatto poco felino prendo da terra il cellulare: era ancora l’una e mezza di notte….
La febbre intanto forse saliva, perkè magicamente stà casetta umida e fredda universitaria e diventata un solarium….
Vabbò passa la seconda nottataccia in bianco….
Ore 07.00 suona il cell…sveglia… makkinetta del caffè già pronta dalla sera prima… libri alla mano…. ripeto i FORI IMPERIALI e studio le colonie (tanto non me le kiederà più di tanto…….)…. doccia… barba…. "bhè per cautela la porto la tesina ke ho fatto di due anni fa, caso mai mi dicono ke le sto imbrogliando…..)….apro il power point solo per vedere se si vede….. ….. ……
Arrivo… ore 9….. ci sono pure due mie amike…. si ripete… si kiakkiera…. e….. vabbè……
La prof.ssa ancora non è arrivata, c’è solo la sua cara assistente….
Ore 09.45 arriva….
Appello e poi dice: "c’è un ragazzo ke ha seguito le lezioni due anni fa con la mia assistente…. (ke frusta….. due anni fa….. per forza lo devi dire????? )…. io "si, sono io…"….lei "ok, lei vada dalla mia assistente…"….
Entro, saluto con un colpo di tosse la dottoressa… lei ricambia con un altro bel coplo di tosse…. poi: "Allora Bianco, mi ricordo della sua tesina, (prende la mia penna), era ben fatta (apre il power point), cosa mi può dire….?"
Io sbianco…. Oh Mio Dio! ehm….. ora, non so quale santo ha preso la mia bocca e ha parlato per me…. non so come espongo la tesina di due anni fa.,… facendo pure collegamenti…. mah….. paranormal activity…..
…. Primo ostacolo sorpassato…. poi mi kiedo il Foro di Augusto…. ok…. Teatro di Pompeo…. Forma Urbis…..nomi, date, descrizioni….. tutto liscio…….. poi…..apre un power point "colonie"….. sbianco…… "allora Bianco parliamo di Minturnae…."……….kiudo gli okki….  dai Mino, stamattina hai letto qualcosa….. faccio mente locale, cerco di interpretare sul momento anke la planimetria di qst "simpatica colonia"…. ce la faccio …. poi mi kiede, ad un’altra slide "di queste quale è la colonia latina? e perkè?"…. o è maskio o è femmina…. a uekkiu (a caso significa) scelgo una e INDOVINO! ahahahahahhaha…. sembrava ormai un gioco…….
Insomma l’esame finisce così….. mi kiede "saicome si scrive trenta e lode nei registri?" ed io sorridendo "no…. :)"
Ebbene si, trenta e lode…..
Iper e mega mille soddisfatto…..questi due mesi i clausura e nervoso sono serviti a qualcosa…. ma il bello acora deve arrivare…
Mentre firmava l’assisyente, mi kiede se avessi qualke idea sulla tesi… magari a farla con loro…. poi mi kiede come mai non ho fatto esami l’anno scorso e spiego un pò la situazione… anno sabbhatico- danza- provini…..
Mentre andavo via, la professoressa in persona mi ferma e mi dice: "Ciao Cosimo, scusami ma non ti avevo riconosciuto! Come stai? E’ tanto ke non ti vedo qui da noi"…. cioè dopo quasi tre anni la prof.ssa si ricordava di me!!!!!!! io poi spiego anke a lei….molto incuriosita mi kiede "ma non vuoi provare anke qst carriera da ballerino?"…. ihihihi… ke carina…interrome l’esame e chiacchiera 5 minuti così con me… poi mi congeda dicendomi "bhe, cosimo, auguri e complimenti…. e soprattutto in bocca al lupo per tutto…. sei un bravo ragazzo…"…..
…. e forse il fatto ke dopo più di tre anni la prof.ssa si ricordasse di me, mi rincuora e mi inorgoglisce….in fondo io son uno studente n……  eppure di me si ricordava…..
 
 
….ora conto alla rovescia…. meno SEI ESAMI alla laurea!
….. perkè ora oltre a essere Mino il Ballerino… sono mino Lo Studentesso Universitario 😀
 
….e trenta e lode….
by Mino il Ballerino 😀
 
 

Notte prima degli esami

Pubblicato: febbraio 15, 2010 in Di Tutto e di Più

 

Notte prima degli esami 

Dire ke questo esame ha fagocitato la mia vita e la mia mente, è dire la verità….

Non è ke dalle nove di mattina alle nove di sera io mi sono messo a studiare in questi 60 giorni… questo si ke sarebbe surreale, ma diciamo ke il kiodo fisso di questo esame mi ha perseguitato nell’ultimo mese…. e dopo una nottataccia passata completamente in bianco forse in preda a una febbre altissima (vi dico solo ke a un certo punto per il caldo ke stavo soffrendo mi sono spogliato del tutto…. e poi dopo tre secondi stavo morendo di freddo e mi sono rivestito…e dopo ancora il caldo…. e poi il freddo…tutto ciò fino all’alba)… dopo due antifluenzali rubati alla mia coinquilina… dopo risate isterike perkè non mi ricordo nà mazza di quello ke sto studiando… dopo ke apro il libro e ripeto…cioè leggo ciò ke ho scritto, appuntato e riassunto e a volte non capisco nemmeno la mia scrittura….dopo ke mi sono visto allo spekkio e mi sono detto "una settimana di restauro ci vuole qui!"perkè sembro un profugo di kissà quale paese…ok dopo tutto ciò sono entrato nelle ore "mena cu lu fazzu stò esame…e basta…"…

… ed è vero…. come va và….

La coscienza sta apposto…. potevo fare di più…. questo sempre…. ma non posso dire ke non mi sono impegnato.. certo ieri sera non studiare perkè stavo troppo bene nel letto a vedere Amici…. (cmq con la pseudo febbre) non era normale… o studiare con Faceboo perenemmente accesso…. o altro ancora….

però dai…. si può perdonare tutto ciò dopo un anno ke non studio, ke non faccio un esame, ke non frequento il mondo universitario…

…. e ora conta alla rovescia….

… e per adesso… dico solo….

 

 

…. io, speriamo ke me la cavo….

 

 

 Donna Summer / Barbra Streisand – No More Tears(1979)
 

…..enough is enoungh!

by Mino il Ballerino