Archivio per aprile, 2010

se

Pubblicato: aprile 28, 2010 in Di Tutto e di Più
 
… Da quando un’amica mi rimproverò ke con gli amici sono solo buono quando mi servono dei consigli non sono più riuscito a kiedere agli amici più stretti suggerimenti o aiuto su tante questioni…
 
Sono vari giorni che rifletto, che penso, che dubito, che faccio conto con me stesso..
Ma io di me posso vedere solo la faccia, non le spalle…. ho bisogno di qualcuno ke mi faccia vedere anke la mia metà ke non conosco, quella ke forse nemmeno conosco …
Negli anni, nonostante le varie esperienze ke ho avuto, mi rendo conto ke non cambio mai….
Sono sempre il "ragazzo del se…"
Ma se….
Ma se….
Ma se….
Quante volte ho sbagliato dando ragione ai se….
Quante volte avre dovuto dare ragione ai se…..
Quante volte penso ai miei se….
….. e ora come ora siamo solo io e loro, i  miei se….
 
 
by Mino il Ballerino
 

….. cuore….

Pubblicato: aprile 25, 2010 in Di Tutto e di Più
 
 
 
 
…e ci sono giorni in cui sospiri felicemente al suo pensiero….
…. ci sono  giorni in cui paure e dubbi volano via….
… ci sono giorni in cui ti rendi conto che sei davvero felice….
 
 
by Mino in Ballerino "cuore"

…. la nostra prima gara….

Pubblicato: aprile 20, 2010 in Di Tutto e di Più
 
La nostra prima gara….
Tante emozioni vissute per e con i miei allievi…
12 ore di attese, noia, stanchezza, paura, speranza e desideri…
Avevo con me quattro gruppi…
Due di bambini, e due di ragazze più grandicelle….
Ho visto le solite truffe e magagne…
Anche contro i miei gruppi,ahimè…..
Un secondo posto….
Due terzi posti.
Un quarto posto….
Però sapere ke dei bambini di 10 anni hanno dovuto affrontare ragazzi con la fifa di 18 anni,ke per paura di perdere dovevano sfidare dei piccoli come i miei…. bhe, mi inorgoglisce…
Vedere al secondo posto una coreografia "tranquilla" mi rincuora…
Le mie piccole ke superano le scuole di danza classica….
Vedere le mamme e i papà commossi…
Vedere le mamme e i papà ke ti ringraziano con le lacrime agli occhi….
Vedere le mamme e i papà ke vengono il giorno dopo a scuola di danza per ringrazarti o portare una torta ti fa riflettere.
Vedere me, felice perkè vedevo le mie farfalle volare mi fa riflettere…
 
 
… e qst’avventura finisce..
fiero e orgoglioso come poche volte in vita mia….
…. e capire sempre di più cosa voglio fare da grande….
 
      
 
by un maestro di danza
 

…. per la mia amica….

Pubblicato: aprile 18, 2010 in Di Tutto e di Più
 
Rimango sconvolto e arrabbiato a leggere tanta tristezza e così poca autostima… io ke sono amico tuo da tanti, troppi anni non posso credere ke la ragazza ke ha scritto qst parole sia la mia amica….
Amica ARRIPIGLIATIIIIII….
… se due si lasciano la colpa è di entrambi, vero….
….ma se lui non risponde è solo colpa sua….
… autocommiserarsi fa ridere solo i tuoi nemici….non lo permettere… fallo per te, per il tuo orgoglio, per la tua dignità, per la tua persona…. dirsi ogni giorno “brutta” allo specchio non ti renderà più forte…. quindi….
E poi, con il mio solito cinismo, 25 anni fa dal pancione di tua madre sei uscita da sola… quindi l’altra metà della mela forse non è proprio così necessaria…. l’importante è stare bene e felici con se stessi…. poi la mela, l’ananas o la banana la si trova…. esiste pure una nazione ke si kiama “Macedonia” pensa tu!!!!
Amica per favore fallo per te, per tua madre e per i tuoi veri amici… vai avanti….. se il Destino vorrà vi farà incontrare di nuovo (………….lu sai………….)…. oppure guardati attorno… siamo pù di 6 miliardi nel mondo…. un altro frutto ci sta per te…. :)
ti voglio bene….
….

 

 

 

 

Mi prese per mano…

Mi disse “fidati, di me, so io dove andare”….

Io come un incosciente non feci domande, presi la sua mano e inseguì i suoi passi.

La sua mano era calda, grande, sicura.

Era la mano di chi mi avrebbe portato lontano, di chi non mi avrebbe mai abbandonato.

Era la mano che io conoscevo e di cui potevo fidarmi, senza timore…

In fondo pensavo: “se devo aver  paura della sua mano, se non posso  chiudere gli occhi e lasciarmi trasportare dal suo istinto, se devo temere anche questa mano, allora di chi potrò avere fiducia, chi mai potrò amare?”

E come una nuvola così mi feci trasportare dal mio vento, senza chiedere il come, il dove, il perché.

 

Il Vento, così forte e grandioso, conosce tutto il cielo e ama le sue nuvole, vero?

Il Vento non può far male proprio a loro?

Lui le accarezza, le sfiora, le bacia e le porta in giro per i setti cieli del mondo….

Il Vento conosce le sue nuvole, sa in cosa sperano, cosa desiderano, cosa temono….

Il Vento deve per forza amare le sue nuvole altrimenti non le bacerebbe.

Eppure, improvvisamente, Lui, si stancò di soffiare e lasciò le sue piccole amiche  proprio lì, sulla cima di quella montagna…. Così alta, solitaria, buia…. E qui faceva freddo, tanto freddo.

Le nuvole ebbero paura….

Incominciarono a sentire il gelo addosso…

La prima iniziò a piangere….

Anche la seconda…. Poi la terza…. Pian piano tutte iniziarono a piangere….

E ad ogni lacrima, la nuvola perdeva un po’ del suo essere….

Ad ogni lacrima, la nuvola diventava sempre più piccola… più leggera….

Il Vento stanco le guardò sconsolato e tristemente si accorse che tutte le nuvole sparivano lentamente, lacrima dopo lacrima, goccia dopo goccia…

Dopo poco le nuvole non c’erano più….

Il temporale fu l’ultimo grido delle sue amiche….

 

Uscì il sole.

E il Vento, rassegnato, si voltò dall’altra parte e ricominciò a soffiare. Da solo. Un’altra volta. In cerca di nuove nuvole.

Le sue amiche le aveva perse, forse per sempre….

Eppure Vento tu sapevi che temevano il gelo….

Eppure Vento tu sapevi che quando una nuvola piange puoi muore…

Eppure Vento tu conoscevi le tue nuvole, perché lo hai fatto?

 

 

 

 

… prese la mia mano mi guardò negli occhi e mi disse “Mi dispiace. Non è colpa mia. Non lo faccio contro di te. Sono così.”

 

… la sua mano forse non mi conosceva davvero….

 

 

 

  

 

 

 

 

 

Mino Bianco

….. gocce di me….

Pubblicato: aprile 15, 2010 in Di Tutto e di Più
 
 
….. è tanto ke non scrivo qui sul blog…..
….. è tanto ke non scrivo un racconto…..
…. è tanto ke non mi fermo un pò per me….
 
 
…. Periodo pieno e strapieno di appuntamenti, impegni, spese, nervosi…..
Ci sarebbero tante cose da dire e raccontare…. dovrei sfogarmi e gridare un bel pò ma non lo faccio….
Giorni e settimane piene…..
 
…. di amore e rabbia….
…. di gelosia e menefreghismo….
…di addi e riavvicinamenti…..
…. di una gara, e la speranza di farcela….
…. di liti e coerenza lavorativa….
…. di una grande possibilità lavorativa….
…. di discoteche, lauree e compleanni….
…. di un’amicizia ritrovata?
….. di nuove amicizie….
…. di una bella e sincera confessione….
…. di danza, tanta danza….
…. di Mino il Maestro, forse mai più ballerino….
…. di progetti lavorativi….
….di una chattata inaspettata…..
…. di spese su spese e il timore di non farcela….
…. di una borsa di studio, mano di Dio…..
…. di di nervoso, tanto, troppo, …………..
…. di sfruttamenti vari….
…. di litigate….. e riapacificazioni…..
….di alcool…. troppo…. assai….. ihihihihi…..
….. di messaggi troppi al giorno….
… di invadenza, egocentrismo, ossessione….
…. di maleducazione…..
…. di un cinismo ke galoppa….
…. di egoismo…..
…. di tanta benzina, troppa…. forse uso la bici….
… di troppi favori da rinfacciare….
…. di grasse risate….
…. di voglia di andare via…..
…. di mino ke non parla più a se stesso…e qst fa male….
 
 
Giorni, settimane come un anno…. pieni…. forse anke troppo….
Forse ci vorrebbe un black out per capire nel buio quali sono le cose necessarie davvero….
…forse….
 
 
qualcuno ke spenga la luce…. please….
by Mino il ballerino