Archivio per novembre, 2010

Eravamo rimasti un anno fa con due Terzi Posti e un Quarto….
Oggi abbiamo invece strappato due SECONDI POSTI e un Quarto Posto (ke però va dato perkè le ragazze più grandi hanno davvero toppato 😦 )
Ma andiamo con calma…
La prima esibizione è stata quella di Hip Hop Kids…. è andata benino, anke se la tensione era visibile sui quei visini… gli altri gruppi ovviamente non hanno ne rispettato il minutaggio ne l’età, tanto ke i miei erano cmq i più piccoli… vabbè….. pensavano all’anno scorso, al loro quarto posto e dicevano “questa volta dobbiamo andare meglio!”… e così è stato… quando hanno kiamato “Secondo Posto Centro Fitness Magliano” nemmeno avevo sentito io…..tutti felici, bambini, io e i genitori…… 🙂
Poi la Danza Moderna…
Un anno fa siamo rimasti a un terzo posto sudato… Questa volta volevo di più!
La coreografia mi piace e tanto, le ragazze sono migliorate moltissimo, e come ha detto un papà “breve, conciso, elegante e pulito”…. così volevo che uscisse e così è stato! E il secondo Posto è tutto meritato… bello bello…. sfida anke dura perkè altri gruppi erano piuttosto carini e gareggiavamo contro altre Scuole di Danza, quindi molto ma molto felice!!!!!
Infine l’ultima esibizione, ke non è stata delle migliori, anzi…… brutta… un quarto posto ed è pure assai…. fuori tempo, poca grinta, facce che ti dicevano “si sto sbagliando!”… no no no…. domani cazziatona…. dal terzo posto dell’anno scorso non potevamo scendere…. e invece… ma forse qst caduta servirà a qualcosa…. vabbè…sia….
Cmq DANZA&PASSIONE CRESCE!… si fa conoscere, sala in classifica e balla bene…..
Perchè ki va piano va sano e lontano!!!!!!!!!!!

Annunci

Incrociamo le dita

Pubblicato: novembre 28, 2010 in Di Tutto e di Più

A distanza di un anno, di nuovo le mie farfalle si rimettono alla prova.
Oggi sarà una giornata estenuante, lunga e piena di ansie.
Parteciperemo alla Gara Interregionale Danza, qui a Lecce.
Questa volta solo alcuni allievi del Centro Fitness Magliano sto portando in competizione.
Faremo una coreografia Hip Hop Kids, una Intermedio e poi il 1° Corso di Danza Moderna, quindi due coreografie dell’anno scorso e una inedita di jazz di quest’anno.
Incrocio le dita per loro.
Sinceramente vincere o perdere non mi importa perkè non sono queste le Gare dove vorrei piazzarmi nei posti alti, ma il mio pensiero va a loro, alle mie farfalle. I bambini in primis, perkè l’anno scorso arrivarono quarti e ci rimasero un pò male, perciò le mie preoccupazioni vanno prima di tutto a loro.Spero davvero che qst “farsa-gara” li possa comunque premiare perchè se lo meritano tantissimo. Persino una bambina con la febbre sta venendo, tanta è la Passione ke ha! Quindi incrociamo tutti le dita!!!!
Il corso di Moderno porta una coreografia breve ma tutta tecnica, forse una delle più belle che ho fatto in questi anni. Bella perchè creata con il cuore. In questo gruppo ci sono due new entry per la Gara, quindi l’emozione è raddoppiata, soprattutto nei messaggi ke mi mandavano “Maestrooooooo pauraaaaaaa” … ahahahah… incrocio le dita anche per loro, tanto l’impegno e la costanza che ci mettono sempre!
Infine le quattro ragazze dell’anno scorso Hip Hop Intermedio. Il gruppo di quest’anno è composto dalla bellezza di 15 ragazzi, ma per questa prima competizione, ho rimandato la loro prima uscita. Incrocio le dita anche per loro quattro, perkè davvero avere delle allieve cosi impegnate e che ci tengono tanto a loro ma anche al loro insegnante è davvero raro!
Insomma oggi tutte le nostre energie sono li, in quel Palazzetto augurandoci che stasera usciremo con tre coppe con dei bei numeri appiccicati sopra…. poi come va và… le mie farfalle per me già volano molto alto!
In bocca al lupo miei allievi!!!!!!!!!!! 😉

Un incubo ke finalmente finisce

Pubblicato: novembre 26, 2010 in Di Tutto e di Più

Il Giorno è arrivato.
In macchina piangevo, lo ammetto.
La Paura non mi ha fatto chiudere occhio stanotte.
I sensi di colpa stavano divorando la mia anima.
Il Timore che all’improvviso io dovessi mettere la parola Fine era enorme.
Alle 9.30 ho fatto lezione di Ginnastica dolce alle mie signore, come ogni venerdi.
Sorridevo. Fingevo. Dentro di me tremavo come fa un bambino nel buio.
Gli occhi di Paola, la proprietaria della Palestra che qualcosina di questo incubo la sapeva, parlavano da soli quando mi ha visto andare via dopo lezione….
Ero di nuovo in macchina.
Tremavo e pensavo.
Pensavo e tremavo.
Arrivare a 25 anni e dover pensare a certe cose è terribile, nemmeno al mio peggior nemico potrei augurare quello che ho vissuto in questi giorni.
Torno a Lecce. Prendo Cry da casa.
Cristina.
La mia migliore amica. Colei che in questi giorni è stata sempre vicina a me. Sempre. In ogni istante. Che mi ha consolato, distratto, mi ha fatto sorridere, che mi dava un pizzico di ottimismo che io invece non avevo più.
Lei è unica e non la ringrazierò mai abbastanza per tutto quello ke ha fatto in questi dieci giorni.
Lei è unica, speciale.

Arriviamo.
Stavo annegando nell’aria.
Il cuore batteva troppo forte, sentivo ke davvero potevo cadere a terra e perdere i sensi da un momento all’altro.
La Paura stava annebbiando tutto. La mia mente, i miei occhi, la mia bocca, le mie orecchie, il mio cuore.
Poi il mio turno: 442.
Quel foglio. Chiuso.
E il coraggio che mancava nell’aprirlo.
“Su dai, apri!” mi diceva Cry.
Sospiro profondo, pieno, come non ho mai fatto.
Leggo. Guardo i suoi occhi. Inizio a sorridere.
E’ tutto normale, nessun problema, nessuna complicazione, tutti valori nella norma, e una parola ke sembra orribile ma ke io ho amato con tutto me stesso “negativo”.
Mi guardo attorno, Sorrido, finalmente dopo dieci giorni sorrido di nuovo.
Per stare ancora più tranquilli, chiedo un ulteriore consulenza.
“Non c’è nulla che non va. Tranquillo. Stai bene.”
Io “Grazie a Dio”.
Lui: “Ora sarai più sereno vero?”
“Decisamente”.
Esco. Sta piovendo fuori.
Non fa niente, da oggi amerò tutto ciò ke avrò sotto le mani, mille volte in più.
Essere vicino a un burrone, solo, al buio. Poi sentire una mano ke ti tira, ti salva.
E vedere con occhi diversi tutto quello che avevi alle tue splalle. La Vita.
Ringrazio Dio per avermi salvato.
Ringrazio i miei amici ke mi sono stati vicini.
Ora tutto sarà diverso.
I miei occhi hanno imparato tante cose da questo incubo.
Ora finalmente tornerò a sorridere.
Ad amarmi, ad amare gli altri, ad amare la Vita.
Questo incubo lungo dieci giorni finalmente è finito.

Un giorno come tanti altri

Pubblicato: novembre 25, 2010 in Black Time

… Domani sarà un Giorno come tanti altri per molta gente…
… per me sarà il Giorno…
… Speranza, Paura, Fede, Ansia, Panico…..
… il mio cuore sta soffrendo…
… l ‘attesa è finita, mi affido nelle Sue Mani…

Consolare

Pubblicato: novembre 24, 2010 in Black Time, Di Tutto e di Più

In giorni come questi tutti cercano in qualke modo di consolarmi…
La mia migliore amica cerca di farmi sorridere ogni giorno con battute, skerzi e ottimismo…
Gli altri miei amici più stretti, ki tramite un messaggio, o una kiamata o un’ uscita, nonostante non sappiano tutto quello ke sto vivendo, cercano di distrarmi e di tenermi occupato…
Persino la persona che ho più amato in questi 25 anni, dopo la nostra “rottura crudele e sofferta” (almeno e forse solo per me) oggi mi ha fatto una telefonata per sapere cosa mi stava succedendo… oh Dio, non so se qst è stato il dito nella piaga o meno… visto il sentimento ke è riemerso tutto una volta in modo impetuoso…
Anche io cerco di consolarmi..
E nonostante il panico e l’ansia ke ogni tanto arriva, faccio respiri profondi e cerco di non pensarci e di sperare… sperare che questo incubo finisca … e ke non si trasformi in tragedia…
Ho paura, lo ammetto…
Non sono pronto a tutto ciò….
Non è giusto, non voglio finire così……

E l’ansia inizia a venire.
Ho cercato di distrarmi in questi giorni.
Ho cercato di godermi questa settimana come se niente fosse successo.
Ho cercato di non pensarci, di sorridere alla gente, di vivere normalmente quel ke avevo sotto le mani.
Ma è da ieri ke l’ansia è tornata, più forte ke mai.
Quando ieri durante una mia lezione di danza ero seduto a terra, circondato dai miei bambini, con tutti quegli occhi vispi pieni di passione e amore, io sinceramente mi sono commosso… mi sono detto “no, non posso tradirli, non posso lasciare tutto ciò, non è giusto!”
Al ritorno in makkina, mentre guidavo, pensavo, ci ripensavo… non è giusto tutto ciò…
E oggi l’ansia cresceva… immedesimarsi in quei momenti è stato terribile… rabbrividisco al solo pensiero di quei secondi ke vivrò… sarà forse il Giorno più bello della mia Vita quanto il più Brutto…
Pregare è inutile e poco giusto… non cerco Dio nella mia quotidianità, perkè cercarlo solo quando ci serve?
Non voglio essere così ipocrita…
Lui sà cosa ha scelto per me…. io devo solo aspettare ….
La paura sarà soprattutto per tutte quelle persone ke mi sono vicine… per la mia famiglia… i miei amici…. i miei allievi… e poi solo alla fine per me….
Intanto continuo a sorridere… per ora lo posso fare….
Aspetto quel ke sarà di me….
E se dovrà essere un finale, spero ke sia il migliore…….

Per ora è inutile piangere e buttarsi nel baratro della tragedia…
Potrebbero essere gli ultimi giorni…
E allora, non bisogna sprecarli….
Riprendiamo qst sorriso, seppur falso e illusorio e andiamo oltre…
Quando poi sarà il momento si vedrà cosa fare…
Ma ora Mino fingi ke qst incubo non sia iniziato, e vai…
Se deve essere un finale, che sia il migliore!

(Hold on Mino and Hope!)

..in the arms of angel…

Pubblicato: novembre 19, 2010 in Di Tutto e di Più

“… Spend all your time waiting for that second chance for a break that would make it okay…

… no …

Pubblicato: novembre 19, 2010 in Black Time

Non avrei mai creduto ke a 25 anni la mia testa, la mia anima e il mio cuore potessero soffrire così tanto.

Perdere quella spensieratezza, quella ingenuità, quella voglia di andare avanti.

Avere paura, temere che tutto possa cambiare all’improvviso, avere gli occhi lucidi…

La gente mi parla ed io a volte annuisco, senza ascoltare quello ke mi stanno dicendo.

Vivere un incubo lungo sette giorni. 

Guidare con gli occhi rossi di alcune lacrime ke prima o poi scederanno.

Voler piangere  e gridare e non poterlo fare.

Sperare. Sperare. Sperare.

Che tutto possa finire.

Sperare che qst è l’ennesima lezione ke la Vita mi sta dando per crescere… e continuare a vivere meglio e più maturi.

Io lo spero. Non sono pronto a tutto ciò.

Non voglio usare la parola “fine”.

E se il Tempo lo vorrà

Pubblicato: novembre 18, 2010 in Black Time, Di Tutto e di Più

“… Diverrai sposa se il Tempo lo vorrà… “

Bisogna solo aspettare… non c’è più nulla da fare…