Archivio per la categoria ‘In Love’

Quest’anno le mie riflessioni cadono molto spesso sull’Amore.
Così tanto da scriverci uno spettacolo intero persino e che metteremo in scena a giugno.

Amore.
Nulla di più naturale e innato in noi.
E attenzione io parlo del sentimento puro, non solo quello che puoi provare per un Uomo o una Donna.
Amore per una famiglia, un mestiere, un’arte, uno sport, un amico.
Sarà che ho letto e ho visto tanta gente fingere di amare da farmi schifo.
Io infatti ho imparato a dire “ti amo davvero”
Si, perchè ormai si dicono quelle due parole a chiunque e quando lo si vuole e Venere sinceramente non se ne frega pù di noi e di quello che proviamo. Allora io, per attirare la sua attenzione ho deciso che userò quel “davvero” per farle capire che io ci credo ancora nel suo sentimento.
Non voglio offenderla come fanno “gli altri”.
Amore.
Quello vero, che ti fa superare ostacoli e incomprensioni.
Quello che tiene sveglio notte intere.
Quello che pretende mille sacrifici, capovolgimenti di pensieri, dolori.
Quello che lo guardi negli occhi e lo stomaco fa gru gru… per l’emozione.
Giusy Ferreri, cantante odiata da mezza mondo ma non da me, dice in una sua canzone “che di sangue si impara ad amare e non di solo parole”.
Nulla di più vero.
Se ami devi ancora soffire.
Ma è un dolore dolce che ha il sinonimo di sacrificio.
Se l’amore fosse una cosa semplice non sarebbe più così importante.
Ma in qst mondo dove tutto deve essere facile e scontato.
Del “Tutto e subito” quanto si è disposti a soffire ?
Vi rispondo io: Per niente.
Io, che frequento così tanta gente per lavoro lo noto.
Gente che si piglia e si lascia e si ripiglia, o magari si piglia l’ex dell’attuale fidanzato/a.
Gente che dopo dopo due giorni è già pronta a dire “ti amo”… ma ami cosa che se nemmeno lo/a conosci? Forse ami il suo nome, la sua macchina, il suo profumo D&G?
Gente che dice di amare una famiglia ma a lavoro sotto la scrivania parlano altre lingue.
Gente che dice di amare il lavoro ma a mezzogiorno sono ancora nel letto con una scusa qualsiasi.
Gente che ama i propri amici ma non si interessa dei loro problemi ma solo del “sabato sera”.
Gente che dice di amare follemente uno sport, un lavoro o un’arte, nel mio caso la Danza, ma poi dopo qualche mese ti dicono “non più ho tempo per farlo”.
Gente che ti diceva ” e non ti basta che ci vediamo due volte a settimana?”
Gente che ti amava ma poi stranamente non ti introduceva nel suo mondo.
No…
Tutto ciò non è amore.
Non sono un gran conoscitore di qst sentimento lo ammetto, perchè come tutti ho fatto mille sbagli nel mio passato.
Ma lo studio del latino mi ha insegnato che bisogna dare il giusto peso alle parole utilizzate.
Io il celebre “ti amo” lo venero e lo dico poche volte e per ciò che vale il suo significato.
Io amo davvero la Danza per esempio, come tutti sapete.
Io forse inizierò ad amare veramente chi mi sta vicino quando il Tempo mi darà conferma che è la persona giusta con la quale condividere tante strade.

Io amo davvero la mia famiglia perchè è lì, sempre presente nel mio cammino.
Io amo davvero il mio lavoro per il quale ho rinunciato a una mia carriera per seguire quella degli altri.
Ma ogni tanto mi sento io il “diverso”.
Sarà che sono troppo all’antica.
Sarà che mi hanno insegnato che si lotta per ciò che si ama davvero.
Che non si trovano scuse per non affrontarlo.
Che c’è sempre Tempo per ciò che si ama davvero, sacrificando tutto ciò che non è essenziale.
Non so a me così hanno insegnato.

Per amore si diceva “questo e altro”…
A quanto pare i proverbi non dicono sempre la verità…

“Mentre cresciamo ci insegnano tante cose: se un ragazzo ti dà un pugno gli piaci, non tagliarti i capelli da sola!, un bel giorno incontrerai un uomo meraviglioso e anche per te ci sarà il lieto fine. Ogni film che vediamo, ogni storia che ci viene raccontata, ci scongiura di aspettare questo, la svolta del terzo atto, la dichiarazione d’amore inaspettata, l’eccezione che conferma la regola. Ma a volte siamo talmente concentrati nella ricerca del lieto fine che non riusciamo a interpretare i segnali, a riconoscere chi ci vuole da chi non ci vuole, chi resterà da chi andrà via. E forse nel lieto fine non è compreso un uomo meraviglioso forse sei tu da sola a rimettere insieme i pezzi e a ricominciare, per liberarti in attesa che arrivi qualcosa di meglio in futuro. Forse il lieto fine è solo andare avanti. O forse il lieto fine è questo: sapere che nonostante le telefonate non ricevute e il cuore infranto, nonostante tutte le figuracce e i segnali male interpretate, nonostante i pianti e gli imbarazzi non hai mai e poi mai perso la speranza”.

Voglio!

Pubblicato: luglio 31, 2011 in In Love

Dimenticare…
Come cavolo si fa?
Che qualcuno me lo dica!!!!!!!!!!!!!
Ti distrai dalla mattina alla sera.
Provi a fare nuove conoscenze.
Ridi, scherzi e cerchi di avere la mente più allegra che si può.
Te ne vai al mare ogni santo giorno.
Balli, cinema, comitive, alcool… estate…
Agli occhi di tutti e ai tuoi sembri una persona serena e spensierata….
Poi arriva la notte, e quando non puoi comandare la tua anima lei decide che fare.
Rifletti, ti addormenti e nei tuoi sogni compare sempre il medesimo ricordo.
Ho letto da qualche parte che i sogni sono i desideri che il subconscio vorrebbe avere.
Come convincere qst subconscio a cambiare aria, direzione, via???
Dimenticare.
Si, forse è qst quello che voglio.
Non è possibile che dopo tanto tempo sia così impresso qst ricordo in me.
Non è più ammissibile!
Non si possono sprecare giorni, speranze e desideri per ciò che non c’è…
Non me lo merito.
Voglio essere sereno, allegro e spensierato. Voglio incrociare altri due occhi senza sentirmi in colpa.
Voglio sfiorare altre due labbra e dirmi che ce l’ho fatta.
Voglio innamorarmi, molto di più di quanto lo sono già stato…
Voglio essere amato come Dio comanda!
E soprattutto non voglio più sperare, perchè non ci credo più.
Quando cazzo arriverà quel Futuro che farà più rumore del Passato…
perchè qst Passato lo sto così tanto idealizzando? desiderando?
Perchè ???
😦

In questo periodo di cambiamenti e di punti da mettere in troppe frasi, ci si ferma e si razionalizza le esperienze vissute, da quelle più lunghe alle più brevi.
Un punto arriva sempre quando la frase ha un suo senso compiuto e si può continuare a scrivere altro, anche un nuovo libro. Certo ci sono libri lunghissimi come le enciclopedie che hanno continuamente bisogno di aggiornamenti e non puoi fermarti a scriverli… e fortunati sono coloro che non si stancano a scrivere sempre sulle stesse pagine…. ma poi ci sono libretti molto più corti… lunghi anche solo una frase e poi stop. Anzi Punto.
Ecco, diciamo che è giunto il momento di mettere questo bel segno in più situazioni… lavoro, amore, amici, salute.
Ahimè come spesso accade la penna per mettere il punto me l’hanno data gli altri, quindi diciamo ke diventa una chiusura forzata ma consapevole.
La vita va talmente veloce che non ci possiamo permettere di stare fermi per troppo tempo…
Il mio difetto di continuo è stare fermo e dare tempo agli altri per rubarlo a me stesso.. e penso che molta gente come me fa così, perchè crede nella speranza, nella seconda e terza chance… ma ragazzi destiamoci : chi ci vuole ci prende, subito, senza farci scappare… e non parlo solo di sentimenti, ma anche di lavoro, amici…
In questi giorni dove vedo tutto capovolgersi continuamente… in questi giorni in cui non riesco a vedere con stabilità quello che succederà avanti e dopo di me…. in questi giorni dove cambiano sempre priorità e punti di riferimento, l’unica cosa che rimane ferma sono io…
E non è poco..
Un albero parte dalle sue radici… se queste solide allora tutto l’albero crescerà bene, alto, verde, con frutti e fiori… se le radici non sono buone, in poco tempo il contadino deciderà di potare la pianta… allora miei cari ragazzi ke seguite il mio blog, salviamo le nostre radici, noi stessi… meritiamo sempre e comunque il meglio….
Prendiamo la rabbia e il rancore e trasformiamoli in rivincita.
Prendiamo le delusioni e facciamole diventare spade che ci possano proteggere.
Prendiamo la speranza e facciamola diventare una piccola guida.

Dicono ke la convinzione fotte la gente, me ne frego… io sono convinto di una cosa:
SARò IL RIMPIANTO PIù GRANDE DELLA TUA VITA, te lo prometto!

Ho sentito che tu
hai trovato una ragazza
e adesso
sei sposato
ho sentito che i tuoi sogni sono avverati
credo che lei ti abbia dato cose
che io non ti ho dato
vecchio amico
perchè sei così timido
non è come trattenersi
o nascondersi dalla luce
Odio saltarmene fuori quando non sono invitata
ma non potevo stare lontano non ho potuto farne a meno
Speravo che avresti visto la mia faccia e ti saresti ricordato
che per me
non è finita!
Non ti preoccupare
troverò qualcuno come te
Ti auguro solo il meglio
anche per te
non ti scordar di me
Ti prego
Ricordo che hai detto
a volte l’amore dura
ma a volte, invece, fa male
a volte l’amore dura
ma a volte, invece, fa male
yeah
sai come il tempo vola
solo ieri
erano i momenti più belli della nostra vita
siamo nati e cresciuti
in una foschia estiva
trattenuti dalla sorpresa
dei nostri giorni di gloria
Odio saltarmene fuori quando non sono invitata
ma non potevo stare lontano non ho potuto farne a meno
Speravo che avresti visto la mia faccia e ti saresti ricordato
che per me
non è finita!
Non ti preoccupare
troverò qualcuno come te
Ti auguro solo il meglio
anche per te
non ti scordar di me
Ti prego
Ricordo che hai detto
a volte l’amore dura
ma a volte, invece, fa male
niente a confronto
nessuna preoccupazione o problema
rimpianti ed errori
e ricordi
Chi l’avrebbe detto
che sarebbe stato dolce-amaro
questo sapore
Non ti preoccupare
troverò qualcuno come te
Ti auguro solo il meglio
anche per te
non ti scordar di me
Ti prego
Ricordo che hai detto
a volte l’amore dura
ma a volte, invece, fa male
Non ti preoccupare
troverò qualcuno come te
Ti auguro solo il meglio
anche per te
non ti scordar di me
Ti prego
Ricordo che hai detto
a volte l’amore dura
ma a volte, invece, fa male
a volte l’amore dura
ma a volte, invece, fa male

Ora capisco perkè ti ho pensato tanto

Pubblicato: maggio 3, 2011 in In Love

Sono giorni che ti penso molto, anche troppo.
Proprio oggi la canzone ke era nella mia testa era “Nostalgia” di Elisa.
Non capivo perchè c’era sempre il tuo viso nei miei sogni, nei miei pensieri, nei miei discorsi.
Poi il tuo messaggio… il tuo compleanno… e tutto mi è stato chiaro.
Come ho fatto a dimenticarlo?
Il mio incoscio viaggiava da se… lui lo sapeva….
Poi le nostre due voci al telefono.
Il mio cuore.
Io so ke diceva.
E forse tu lo hai sentito.
Che dire?
Il destino nonostante il tempo non ci vuole separare, perchè lo facciamo noi?
E così torna la nostalgia del nostro amore….

Il tempo passa ma alcune cose non cambiano mai

Pubblicato: dicembre 12, 2010 in In Love

Il Tempo passa ma alcune cose non cambiano.

Quel batticuore che ti fa vivere.
Quell’ansia nel rivedere i suoi occhi.
Quel calore ke solo il suo abbraccio ti può dare.
Quella sua voce così calda, piena, dolce.
Quegli due occhi ke ti bruciano il cuore.
Quelle labbra da baciare giorno e notte.
Quelle sue mani, che prenderesti e non le lasceresti mai più.
Quella sicurezza che ti da.
Quella sensazione di stare a casa.
Quel desiderio che ti assale.
Quella gioia così stupida perkè sta affianco a te.
Quella voglia di rubare ogni minimo secondo al Tempo.
Quella paura perkè è solo un ulteriore illusione.
Quella tristezza che viene da un amore non corrisposto.
Quell’angoscia ke sale perkè sai ke daresti qualsiasi cosa per questo amore, ma sarebbe tutto inutile.
Quella frustrazione perkè combatti e sai ke non puoi vincere.
Quel timore perkè questo amore non muore mai.
Quella voglia di dimenticare e non farcela.

Perchè questo vero amore c’è, c’è stato e continua.
Nonostante i “no”, le delusioni, il rancore, la rabbia, la vendetta, ancora c’è.
….. E mi è bastato solo guardare di nuovo i suoi occhi per capire quanto grande è ancora.
Questo mio unico amore.
Il Tempo passa, ma alcune cose non cambiano.
😥

Tutto questo tempo a chiedermi
Cos’è che non mi lascia in pace
Tutti questi anni a chiedermi
Se vado veramente bene
Così
Come sono
Così

Così un giorno
Ho scritto sul quaderno
Io farò sognare il mondo con la musica
Non molto tempo
Dopo quando mi bastava
Fare un salto per
Raggiungere la felicità
E la verità è che

Ho aspettato a lungo
Qualcosa che non c’è
Invece di guardare il sole sorgere

Questo è sempre stato un modo
Per fermare il tempo
E la velocità
I passi svelti della gente
La disattenzione
Le parole dette
Senza umiltà
Senza cuore così
Solo per far rumore

Ho aspettato a lungo
Qualcosa che non c’è
Invece di guardare
Il sole sorgere

E miracolosamente non
Ho smesso di sognare
E miracolosamente
Non riesco a non sperare
E se c’è un segreto
E’ fare tutto come
Se vedessi solo il sole

Un segreto è fare tutto
Come se
Fare tutto
Come se
Vedessi solo il sole
Vedessi solo il sole
Vedessi solo il sole

E non
Qualcosa che non c’è

Reduce da un Sogno che non volevo fare

Pubblicato: dicembre 2, 2010 in In Love

Che la mia Razionalità non sia molto forte lo sapevo già.
Che l’Istinto prende spesso e troppe volte il sopravvento era fatto risaputo.
Che sono settimane in cui mi mordo le mani per non fare alcune cose.
Che sono giorni in cui mi mordo le mani per quello che non riesco a non fare.
Periodo confuso, fin troppo.
Dopo l’Incubo, sono ritornato nella mia squilibrata normalità.
Pensieri e parole, gesti e notti bianche, amici, corteggiamenti, scambi di ruoli, lavoro, litigate, gelosie, stanchezza, vino e alcool, confidenze, baci, allievi, interrogazioni, gare, compleanni, cene…. tutto ciò che ha sempre caratterizzato la mia vita sempre anomala.
Oggi per esempio sono reduce da un sogno ke mi ha messo il malumore.
Che la mia Mente ce la sta mettendo tutta a convincere il Cuore a non pensare più alle stesse cose ormai sembra quasi inutile.
La Mente ripete al Cuore “ma dai qualche chance ad altre persone! Non vedi che non sei solo, non vedi questi altri Cuori che vengono da te, che vogliono conoscerti, che vogliono darti una carezza? Lasciati andare e vai avanti”
Eppure proprio quando sembrava che il Cuore era lì pronto a dare ragione alla Mente, ecco che arriva il Sogno. Questo Maledetto Sogno, così reale, così tangibile, così crudele.
Ancora mi chiedo perchè questo pensiero ancora non va via.
Eppure veramente sono circondato da Cuori che mi chiedono, che vogliono parlare con me, persino Cuori pronti ad innamorarsi nonostante il loro gelo. Ed io?
Ed io faccio ancora lo stesso sogno!
Ma qui la Storia deve cambiare!
Non posso stare fermo in questo modo.
Non è giusto per me.
Non è giusto per quel Cuore ke sembra davvero innamorato e ke mi insegue con costanza e forza.
Mino, il Sogno è finito, non vedi ora è Giorno, non c’è qui…. e allora… dimenticalo… perkè non c’è posto nella Vita…. Destati ti dicevi tempo fa….
Destati… perkè sei solo reduce da un Sogno, non l’hai vissuto…
Guarda questi altri Cuori, fissa quel Cuore, forse ne vale la pena…..
Il Sogno non torna più……..

“I say Fuck you”

Pubblicato: novembre 14, 2010 in Black Time, In Love

Lascerò tutti i miei figli ad un futuro incerto, mangerò composta a tavola con mani giunte, piangerò con discrezione senza dar nell’occhio, dormirò come se fossi morta, I say, fuck you… C’era una volta una promessa, una carezza, un bilocale come una fortezza, chiamarti la mia principessa, c’era la fretta, del taxi tuo che aspetta ma non vuoi andare c’era una foto di noi al mare, c’era un vuoto che puoi colmare, gelati e film da noleggiare, c’era da togliersi i vestiti e poi volare, c’era la gelosia e tu che te ne andavi, e correre da te e quando per magia mi chiamavi. Pregherò affinché tu possa avere tutto ciò che vuoi, soldi, macchine, e una donna al giorno, e la possibilità di avere tutto e subito senza aver bisogno di essere mai perdonato. I say fuck you, you will never know, what is turning in my mind fuck you, so you better watch out, so you better watch out, out… C’erano cene mondane, stare composto, e il mio bere e fumare che volevi cambiare a ogni costo, c’erano scene di panico senza motivo ed il tuo essere isterica per il modo in cui vivo, e farmi stare simpatica la tua amica più idiota, la filosofia del tuo maestro di yoga, poi c’era l’emicrania e i sospetti silenzi, io al mare tu in montagna, c’era parlare lingue differenti Asseconderò ogni tua perversa inclinazione, proverò ad interpretare ogni tuo malumore, sarò pronta accanto a te quando verrà il momento, quando il tempo ti restituirà quello che hai dato I say fuck you, you will never know, what is turning in my mind fuck you, so you better watch out out Ma adesso metti bene a fuoco, mi vedi, sono caduto in piedi, ci credi, – non ti cercherò – ho tolto le foto dalle pareti e nei miei sogni segreti – non ti vedo – e a dormire ci riesco, esco quando mi va bevo, abbondanti sorsate di libertà, faccio assordanti risate con gli amici al bar, su come ero spento quando perdevo tempo, stando con quella là – sfumi nella memoria, non ti penso mai – e ogni mentire, ogni fare soffrire ci insegna la storia – pagherai – e so che a ogni risveglio – non ci sarai – e so che tanto di meglio – non troverai – mai, ho due parole e una bombola spray fuck you – per quando tornerai I say fuck you, you will never know, what is turning in my mind fuck you, so you better watch out, so you better watch out, out…

………………………………dedicando……………………..